Acque Libere

K2_LunPMUTCE_PMRUTC0C+00000+0000
K2_LunPMUTCE_PMRUTC0C+00000+0000_PM11+0000

Nel Codice del segnalamento marittimo acque libere indica un punto a partire dal quale si può navigare senza pericoli e in completa sicurezza.

La Onlus Acque Libere, nasce e opera all’interno dell’arcipelago di La Maddalena e attraverso numerose attività sportive si propone di abbattere ogni barriera e rendere questi mari accessibili a tutti, normodotati e persone con diversi livelli di disabilità.

Acque Libere ha dato avvio alle proprie attività con il restauro e varo di due imbarcazioni a vela adatte sia a normodotati che disabili: la classe velica rappresentata dai due scafi ha il pregio di permettere a chiunque di confrontarsi ad armi pari con lo sport della vela. Con l’aiuto e il supporto tecnico del Comune de La Maddalena, ha individuato un’area idonea all’allestimento di una base nautica, il cui banchinamento viene allestito secondo criteri di accessibilità. Acque Libere ha avuto il piacere di ospitare numerose regate nazionali della classe 2.4 mR. Il video che partecipa al concorso ripercorre le giornate della regata nazionale della classe 2.4 mR, Trofeo Guldmann Cup e Trofeo Carpaneda.

La Onlus esordisce con la vela che richiede impegno psicofisico, concentrazione, determinazione e, allo stesso tempo, promuove il rispetto delle regole, dell’autonomia e accresce lo spirito di cooperazione e l’autostima di chi la pratica, ma non solo. Infatti è in programma una nuova edizione di "Stili di vita, nutrizione e vela", un progetto a favore di persone affette da sclerosi multipla, fortemente voluto dal Rotary Club Milano San Babila, in partnership con la Fondazione Don Gnocchi - Centro IRCCS "S.Maria Nascente", che mette insieme un gruppo di persone con tanta voglia di fare, un pizzico di sana follia, un team riabilitativo composto da esperti neurologi, fisiatri, fisioterapisti e una nutrizionista capace e creativa. 

 

Acque Libere

La Onlus “Acque libere” ha come scopo sociale la diffusione della cultura dell’accessibilità nell’arcipelago di La Maddalena. L’intento è quello di promuovere diverse attività che consentano la fruizione dell’ambiente a persone con diversi livelli di disabilità. In particolare si propone di realizzare le condizioni che garantiscano a tutti la possibilità di praticare sport e attività acquatiche. “Acque Libere” ha dato avvio alle proprie attività con il restauro e varo di due imbarcazioni a vela adatte sia a normodotati che disabili: la classe velica rappresentata dai due scafi ha il pregio di permettere a chiunque di confrontarsi, ad armi pari, con lo sport della vela. 
Acque libere esordisce con la vela in quanto attività che richiede impegno psicofisico, concentrazione, determinazione e, nello stesso tempo, promuove il rispetto delle regole, dell’autonomia e accresce lo spirito di cooperazione e l’autostima di chi la pratica. 
Acque libere intende collaborare per la promozione della cultura dell’accessibilità e la realizzazione di progetti e attività mirate all’abbattimento delle barriere architettoniche e alla costruzione di percorsi aperti a ogni tipo di utenza.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Video

3.60 out of 5 based on 5 ratings